misuri
/ 03

075/859 25 12

Riscaldamento a panelli radianti: differenze e vantaggi rispetto agli impianti tradizionali

Le differenze tra riscaldamento a pavimento e quello a radiatori possono essere evidenziate nei seguenti 5 punti:

  • Distribuzione del calore
  • Comfort e qualità dell’aria
  • Efficienza dei costi
  • Impatto estetico
  • Riscaldamento a zone

Il riscaldamento centralizzato con radiatori è stato introdotto intorno agli anni ’30 e da allora è stato utilizzato come sistema di riscaldamento standard per le nostre case rimanendo più o meno invariato negli ultimi 8 decenni. Recentemente è stato introdotto nel mercato il sistema a pannelli radianti che è in grado di fornire un comfort ed un’efficienza senza rivali.

Di seguito, troverai un confronto tra il sistema a pannelli radianti e quello tradizionale e una spiegazione del perché riteniamo che il sistema a pavimento sia la soluzione migliore per il riscaldamento domestico.

Distribuzione del calore

La scelta di un sistema di riscaldamento determina la distribuzione del calore. Il riscaldamento a pavimento produce calore radiante o “per radiazione” che ti fa sentire il calore in tutta la stanza in modo omogeneo, grazie alla sua “radiazione uniforme” si deve il “comfort termico” raggiunto da questa forma di riscaldamento.

I radiatori tradizionali funzionano riscaldando l’aria intorno a loro usando la convezione. L’aria riscaldata da un radiatore sale al soffitto e una volta che l’aria calda si è raffreddata, cade al livello del suolo per essere riscaldata di nuovo dalla convezione del radiatore. Questo crea un flusso di aria calda e fredda e inevitabilmente punti caldi e freddi in cui le aree vicine ai radiatori sono più calde rispetto alle altre zone della stanza.

Il riscaldamento a pavimento distribuisce il calore in maniera omogenea e uniforme senza il disagio di punti caldi e freddi di un impianto tradizionale. Il sistema radiante quindi non è solo più efficiente ma è caratterizzato anche da un comfort superiore.

Efficienza e comfort

Il modo in cui il calore è distribuito influisce sull’efficienza e sul comfort del sistema di riscaldamento. Il calore radiante riscalda direttamente l’oggetto e mantiene l’umidità naturale in una stanza, mentre la convezione di aria calda tende a ridurre l’umidità, che può rendere soffocante l’area riscaldata.

Se l’intero pavimento della stanza è riscaldato, il calore radiante dà una diffusione molto uniforme di calore, mentre il riscaldamento convenzionale riscalda inizialmente un’area e poi impiega del tempo a circolare per raggiungere i livelli di comfort richiesti creando zone con temperature differenti alcune delle quali tendono a surriscaldarsi.

ll riscaldamento a pavimento radiante fornisce calore dove è necessario ed è il più vicino al riscaldamento ideale possibile.

Il riscaldamento tradizionale è inefficiente e costoso

I radiatori sono stati introdotti come un lusso negli anni ’30, ma sono soggetti a surriscaldamento che rende un sistema di riscaldamento molto meno efficiente.

La ventilazione è spesso necessaria, come l’apertura di una finestra, causando dispersione di calore e sprechi energetici.

Il modo in cui i radiatori producono calore crea punti caldi e freddi, il che significa che per sentirsi più caldi lontano dal radiatore, è necessario alzare la temperatura della stanza. In questo modo i radiatori generano più calore e riducono i punti freddi, ma allo stesso tempo rendono la zona vicino al radiatore ancora più calda.

Questo surriscaldamento significa che la temperatura della stanza diventerà troppo calda, creando la necessità di aprire le finestre per far entrare aria fresca, ma allo stesso tempo lasciare che il calore sfugga, sprecando energia e denaro.

Lo spreco di energia è costoso perché il surriscaldamento anche a livelli minimi aumenta costi e consumi facendo crescere inutilmente e significativamente i costi delle bollette del riscaldamento e le conseguenti emissioni di co2.

Nessun impatto estetico

Il riscaldamento a pavimento è il sogno di ogni designer di interni perchè è all’interno del pavimento, non limita il posizionamento dei mobili e offre la massima libertà di design in una casa.

I sistemi di radiatori tradizionali sono ingombranti e occupano gli spazi delle pareti, limitando disposizioni del mobilio e soluzioni estetiche e di progettazione. Ciò diventa estremamente problematico, specialmente in aree ristrette come i bagni, dove ogni centimetro è necessario per sfruttare al meglio lo spazio.

Riscaldamento a zone

Il riscaldamento è più efficiente quando viene utilizzato zona per zona. Nella maggior parte dei casi, il riscaldamento a pavimento viene utilizzato e suddiviso in zone stanza per stanza, con un termostato che controlla ciascuna zona specifica. Pertanto, il riscaldamento viene fornito alla stanza solo quando è necessario, riducendo la quantità di energia necessaria.

I sistemi di radiatori convenzionali, invece, tendono ad accendersi in tutta la casa contemporaneamente, in base ad un termostato centrale. Ciò può causare un surriscaldamento e accensioni inefficienti a seconda della posizione del termostato.

CONTATTACI

075 / 859 25 12
info@misuricostruzioni.com
Via della Libertà 39 – Pistrino (Pg)